Particolare tenuità del fatto, denunzie e precedenti di polizia non possono ritenersi preclusive al riconoscimento della causa di non punibilità

Il comportamento è abituale quando l’autore ha commesso, anche successivamente, più reati della stessa indole, oltre quello oggetto del procedimento. La pluralità di reati può concretarsi non solo in presenza di condanne irrevocabili, ma anche nel caso in cui gli illeciti si trovino al cospetto… Leggi di più

Bancarotta fraudolenta, collegio sindacale, responsabilità per omesso controllo

Bancarotta fraudolenta, non è corretto affermare che il collegio sindacale delle società a responsabilità limitata sia sprovvisto del potere di segnalazione previsto dall’art. 2409 c.c. Ai sensi dell’art. 2403 c.c., il collegio sindacale vigila sull’osservanza della legge e dello statuto, sul rispetto dei principi di… Leggi di più

Art. 617 bis c.p. – Installazione di apparecchiature atte ad intercettare od impedire comunicazioni o conversazioni

Art. 617 bis c.p. – La condotta, onde rivestire valenza penale, deve essere finalizzata ad “intercettare od impedire comunicazioni o conversazioni telegrafiche o telefoniche tra altre persone. Art. 617 bis c.p. – Il jammer telefonico, disturbatore di frequenze, è uno strumento utilizzato per impedire ai… Leggi di più

Cessione di un credito ipotecario successivamente alla trascrizione del provvedimento di sequestro

Nel caso in cui la cessione di un credito ipotecario precedentemente insorto avvenga successivamente alla trascrizione del provvedimento di sequestro o di confisca di prevenzione del bene sottoposto a garanzia, tale circostanza non è in quanto tale preclusiva dell’ammissibilità della ragione creditoria, né determina di… Leggi di più