Omesso versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali operate dal datore di lavoro

Omesso versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali, importo rilevante ai fini del raggiungimento della soglia di punibilità, criterio di individuazione In tema di omesso versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali operate dal datore di lavoro sulle retribuzioni dei dipendenti, l’importo complessivo superiore ad euro 10.000,00… Leggi di più

Reati tributari è responsabile anche il consulente

Reati tributari commessi dal concorrente (consulente) nell’esercizio dell’attività di consulenza fiscale, configurabilità dell’aggravante In tema di reati tributari, ai fini della configurabilità dell’aggravante, nel caso in cui il reato è commesso dal concorrente nell’esercizio dell’attività di consulenza fiscale svolta da un professionista o da un… Leggi di più

Responsabilità del consulente fiscale per la violazione tributaria commessa dal cliente

Responsabilità del consulente fiscale per la violazione tributaria commessa dal cliente In tema di reati tributari, è responsabile a titolo di concorso il consulente fiscale per la violazione tributaria commessa dal cliente (nella specie, responsabilità del consulente fiscale per il delitto di indebita compensazione), quando… Leggi di più

Misura cautelare reale, in sede di riesame o di appello, il Tribunale deve procedere all’analisi della consulenza di parte

Misura cautelare reale, in sede di riesame o di appello , il tribunale non è tenuto a dirimere le questioni tecniche e contabili per la cui risoluzione è necessario il ricorso ad un accertamento peritale, costituendo questo un mezzo istruttorio incompatibile con l’incidente cautelare. Il… Leggi di più

Improcedibilità per particolare tenuità del fatto, reati di competenza del Giudice di Pace, esclusione

La causa di esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto, prevista dall’art. 131- bis c.p., non è applicabile nei procedimenti relativi a reati di competenza del giudice di pace. Cassazione Penale, Sezioni Unite, Sentenza n. 53683 ud. 22/06/2017 – deposito del 28/11/2017 Carmine Paul… Leggi di più

Sequestro preventivo, confisca, terzo proprietario rimasto estraneo al giudizio di cognizione, diritto alla restituzione dei beni

Il terzo, prima che la sentenza sia divenuta irrevocabile, può chiedere al giudice della cognizione la restituzione del bene sequestrato e, in caso di diniego, proporre appello dinanzi al Tribunale del Riesame. Qualora sia stata erroneamente proposta opposizione mediante incidente di esecuzione, questa va qualificata… Leggi di più

Ricettazione prefallimentare, aggravante, imprenditore che esercita attività commerciale in forma collettiva o societaria

La condotta rilevante per l’integrazione della c.d. ricettazione prefallimentare (art. 232, comma 3, n. 2 L.F.) consiste nella distrazione, nella ricettazione o nell’acquisto speculativo (a prezzo notevolmente inferiore al valore corrente) di merci o altri beni dell’imprenditore in stato di dissesto. L’aggravante di cui all’art.… Leggi di più