Il diritto del dipendente al rimborso delle spese legali presuppone l’assenza di un conflitto di interesse con l’amministrazione

Il relazione alla disciplina dettata dall’art. 20 del D.P.R. 4 agosto 1990 n. 335, il diritto del dipendente al rimborso delle spese legali previsto dall’ultimo comma di tale disposizione presuppone l’assenza di un conflitto di interesse con l’amministrazione, che deve essere accertata in base ad… Leggi di più

Le garanzie procedimentali dettate dall’art. 7, commi 2 e 3, della legge 20 maggio 1970 n. 300 trovano applicazione nell’ipotesi di licenziamento di un dirigente

Le garanzie procedimentali dettate dall’art. 7, commi 2 e 3, della legge 20 maggio 1970 n. 300 devono trovare applicazione nell’ipotesi di licenziamento di un dirigente – a prescindere dalla specifica collocazione che lo stesso assume nell’impresa – sia se il datore di lavoro addebiti… Leggi di più

Solo dopo aver verificato l’inutilizzabilità del lavoratore nell’attività che residua dopo la soppressione parziale del posto, il datore di lavoro può procedere alla redistribuzione di tali mansioni

Il giustificato motivo oggettivo, consistente in ragioni inerenti l’attività produttiva, all’organizzazione del lavoro ed al regolare funzionamento di essa, può ravvisarsi nella soppressione del posto di lavoro, inteso come attività lavorativa e quindi mansioni svolte dal dipendente poi licenziato, ed in tal caso facoltizza, di… Leggi di più

Il lavoro sportivo: aspetti contrattuali

L’esercizio dell’attività sportiva, sia essa svolta in forma individuale o collettiva, professionistica o dilettantistica, è libero Sono qualificati sportivi professionisti: gli atleti, gli allenatori, i direttori tecnico-sportivi ed i preparatori atletici, che esercitano l’attività sportiva a titolo oneroso con carattere di continuità nell’ambito delle discipline… Leggi di più