Nella società in accomandita semplice, i soci accomandanti, a maggioranza, possono deliberare l’esclusione dell’unico socio accomandatario

Alla società in accomandita semplice è applicabile la normativa dettata dagli artt. 2286 e 2287 c.c., la quale prevede che, in caso di gravi inadempienze del socio, l’esclusione dello stesso può essere deliberata dalla maggioranza dei soci, non computandosi nel relativo numero il socio da… Leggi di più

Ai fini della querela di falso un documento è da ritenersi irrilevante quando, indipendentemente dalla sua contestata autenticità, si presenti ininfluente ai fini della decisione della controversia

In base agli artt. 222 e 355 c.p.c., la proponibilità della querela di falso in via incidentale, quale mezzo per rimuovere la forza probatoria di un documento posto dall’avversario a base della domanda o della eccezione, esige la rilevanza del documento stesso, ossia la sua… Leggi di più

Nel contratto di agenzia, è nullo per frode, il patto che preveda una clausola penale a carico del solo agente, che si renda inadempiente per mancato preavviso

In tema di rapporti contrattuali di durata, l’esercizio dei diritti potestativi attribuiti dalla legge e dal contratto ad una delle parti produce immediatamente la modificazione della sfera giuridica dell’altra parte, senza che sia configurabile, neppure in base al principio di correttezza e buona fede, un… Leggi di più

Disposizioni in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali: non è fondata la questione di legittimità costituzionale

RITENUTO IN FATTO 1. Nel corso di un giudizio, promosso da – già titolare di rendita ragguagliata al 14 per cento di inabilità lavorativa, in conseguenza di un precedente infortunio sul lavoro verificatosi prima dell’entrata in vigore del decreto legislativo 23 febbraio 2000, n. 38… Leggi di più

Nella esecuzione immobiliare, qualora dopo l’aggiudicazione del bene sopravvenga l’estinzione dell’esecuzione, l’aggiudicatario non perde il diritto ad ottenere il decreto di trasferimento del bene

Il legislatore del 2005 ha compiuto un nuovo bilanciamento degli interessi, il quale tutela i terzi che sono venuti in contatto con la procedura esecutiva, conferendo loro posizioni giuridiche soggettive meritevoli di protezione per il fatto che lo svolgimento della procedura esecutiva ha avuto uno… Leggi di più