datore di lavoro

Il datore di lavoro, nell’ambito di un rapporto di lavoro, è una delle parti del contratto di lavoro subordinato. Requisiti caratterizzante è quello di avere alle proprie dipendenze un lavoratore subordinato. Si pensi al datore di lavoro domestico, cioè colui che ha alle proprie dipendenze… Leggi di più


Il datore di lavoro, nell’ambito di un rapporto di lavoro, è una delle parti del contratto di lavoro subordinato. Requisiti caratterizzante è quello di avere alle proprie dipendenze un lavoratore subordinato. Si pensi al datore di lavoro domestico, cioè colui che ha alle proprie dipendenze una colf, domestico, ecc. Ciò non di meno, generalmente il datore di lavoro non è assimilabile, come spesso si creda, ad una persona fisica ma (caso delle società ed enti con personalità giuridica). La sua posizione è molto complessa per la compresenza di situazioni attive e passive, di diritti e obblighi corrisposti e correlati con quelli del lavoratore. La loro forma è del tutto libera potendo assumere sia la forma orale che quella scritta attraverso l’emanazione di circolari o ordini di servizio. Non è necessario porre in essere particolari forme o atti per essere datore di lavoro, salvo quanto previsto dalla legge.

Aggiungi Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.