E’ oggettiva la responsabilità del custode di una pista da sci, per cui essa è esclusa in tutti i casi in cui l’evento sia stato provocato dalla condotta colpevole della vittima o dal caso fortuito

La responsabilità del custode riguarda tutti i danni della cosa custodita cagionati sia per sua intrinseca natura sia per l’insorgenza in essa di agenti dannosi così negando il fondamento di una classificazione fondata sul parametro della pericolosità e riaffermando l’applicabilità della disposizione dell’art. 2051 c.c.… Leggi di più

La mancata ottemperanza dell’ordine di allontanamento, da parte del cittadino extracomunitario, può essere giustificata solo da una condizione oggettiva di inesigibilità dell’ottemperanza

In relazione all’inottemperanza dell’ordine di allontanamento dal territorio dello Stato, per giustificato motivo, da parte di un cittadino extracomunitario, la Suprema Corte ha precisato che è dallo stesso sistema legale, e dalle numerose norme di tutela e protezione del migrante contenute nel Testo Unico (legge… Leggi di più

Risarcimento danni da interruzione di trasmissione televisiva mediante messaggi pubblicitari

In materia di risarcimento del danno da interruzioni di trasmissioni televisive mediante messaggi pubblicitari oltre i limiti stabiliti dalla direttiva CEE n. 552/89 del 3 ottobre 1989, la Suprema Corte ha stabilito che affinché una concessionaria privata possa essere equiparata allo Stato, ai fini dell’applicabilità… Leggi di più

Il Giudice può procedere alla riduzione della penale stabilita dalle parti ad equità

Il potere di riduzione della penale ad equità è stato riconosciuto al Giudice dall’art. 1384 c.c. a tutela dell’interesse generale dell’ordinamento, sicché, trattandosi di un cd. potere-dovere, lo stesso può essere esercitato anche d’ufficio, al fine di ricondurre l’autonomia contrattuale nei limiti in cui essa… Leggi di più