La pubblica amministrazione, anche quando agisce iure privatorum, non può che perseguire interessi generali

La pubblica amministrazione, anche quando agisce iure privatorum, non può che perseguire interessi generali, per ciò stesso connotati da finalità pubblicistiche. Ma questo non basta a rendere indisponibili, in se stessi considerati, i diritti dei quali essa divenga titolare in conseguenza delle attività in tal… Leggi di più

Contraente favorito dalla gara illegittima, tutela dell’affidamento

Si è in presenza della lesione di una situazione soggettiva non inquadrabile nella mera bipartizione tra interessi legittimi e diritti, ma assimilabile maggiormente a questa seconda categoria di posizioni soggettive, in quanto, sul piano civilistico, nessuna discrezionalità vi è nella tutela dell’affidamento di cui sopra,… Leggi di più

Abusivo esercizio dei poteri della Pubblica Amministrazione, concorrente pretermesso, legittimazione attiva

Per la domanda risarcitoria da lesione di interessi legittimi pretensivi tutelabili con il legittimo svolgimento della gara e con una regolare aggiudicazione, unico legittimato titolare delle posizioni lese è il concorrente pretermesso per l’abusivo esercizio dei poteri della Pubblica Amministrazione committente nei suoi confronti, il… Leggi di più

Valutazione riservata alla discrezionalità della pubblica amministrazione, sostituzione da parte del giudice amministrativo

La eventuale sostituzione da parte del giudice amministrativo della propria valutazione a quella riservata alla discrezionalità della amministrazione costituisce ipotesi di sconfinamento vietato della giurisdizione di legittimità nella sfera riservato alla pubblica amministrazione, quand’anche l’eccesso in questione sia compiuto da una pronuncia il cui contenuto… Leggi di più