Conseguenze di natura processuale alla sopravvenuta dichiarazione del fallimento

La sopravvenuta dichiarazione del fallimento comporta l’inammissibilità delle impugnazioni autonomamente proponibili contro il diniego di omologazione del concordato preventivo e comunque l’improcedibilità del separato giudizio di omologazione in corso, perché l’eventuale giudizio di reclamo ex art. 18 legge fall. assorbe l’intera controversia relativa alla crisi… Leggi di più

La previsione dell’infalcidiabilità del credito IVA trova applicazione al solo concordato con transazione fiscale

La regola dell’infalcidiabilità del credito IVA è inclusa nella disciplina speciale del concordato preventivo con transazione fiscale e non si può pretendere di estenderla ai casi regolati dalla disciplina generale del concordato preventivo senza transazione. Certo, nell’ambito della disciplina speciale del concordato con transazione fiscale,… Leggi di più

Concordato preventivo con cessione totale dei beni, sequestro preventivo finalizzato alla confisca, inammissibilità della proposta

In tema di concordato preventivo con cessione totale dei beni, la fattibilità giuridica del piano costituisce presupposto di ammissibilità della proposta. Ne consegue che quando, a carico della società proponente, sia stato disposto un sequestro preventivo di beni destinato, secondo il regime di cui al… Leggi di più

Economia della proposta concordataria e fattibilità economica

E’ irrilevante, nell’economia della proposta concordataria e della sua fattibilità economica, l’indicazione delle prevedibile misura di soddisfacimento dei creditori. Il sindacato del giudice in ordine al requisito di fattibilità giuridica del concordato deve essere esercitato sotto il duplice aspetto del controllo di legalità sui singoli… Leggi di più

Concordato preventivo, obbligo di verifica della regolarità della documentazione

Quanto ai più specifici rilievi concernenti l’obbligo di verifica della regolarità della documentazione, la facoltà di richiedere integrazioni al debitore (innovazione introdotta con il d.lgs. 2007/169) ed il preteso rapporto di subordinazione funzionale del professionista rispetto al giudice, è sufficiente a considerare che l’obbligo di… Leggi di più

Concordato preventivo, ai creditori spetta formulare un giudizio in ordine alla convenienza economica della soluzione prospettata

I destinatari della proposta di concordato sono i creditori, e ad essi soltanto spetta formulare un giudizio in ordine alla convenienza economica della soluzione prospettata, che a sua volta presuppone una valutazione prognostica in ordine alla fattibilità del piano, e che, conseguentemente, a quest’ultima valutazione… Leggi di più

Concordato preventivo, la percentuale di pagamento prospettata non è vincolante

Quando si tratti di proposta concordatizia con concessione dei beni, la percentuale di pagamento eventualmente prospettata non è vincolante, non essendo prescritta da alcuna disposizione la relativa allegazione ed essendo al contrario sufficiente l’impegno a mettere a disposizione dei creditori i beni dell’imprenditore liberi da… Leggi di più