Espropriazione immobiliare, inadempimento dell’aggiudicatario nel deposito del prezzo di vendita

In tema di esecuzione forzata per espropriazione immobiliare, l’inadempimento dell’aggiudicatario nel deposito del prezzo di vendita comporta, ai sensi dell’art. 587 c.p.c., la pronunzia da parte del giudice dell’esecuzione della decadenza dell’aggiudicatario, con conseguente ordine di incameramento della cauzione a titolo di multa e disposizione di un nuovo incanto, senza possibilità di far rivivere una precedente aggiudicazione. Cassazione Civile, Sezione Terza, Sentenza 15 gennaio 2013 n. 790