Home » Diritto Previdenziale » Dottori Commercialisti, situazioni di incompatibilità, potere di accertamento della Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza

La Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei dottori Commercialisti è titolare del potere di accertare, sia all’atto dell’iscrizione alla Cassa, sia periodicamente e comunque prima dell’erogazione di qualsiasi trattamento previdenziale, che l’esercizio della professione non sia stato svolto nelle situazioni di incompatibilità di cui all’art. 3 del Dpr n. 1067/1953, ora art. 4 D. Lgs. n. 139/2005, ancorché tale incompatibilità non sia stata accertata dal Consiglio dell’Ordine competente.

Cassazione Civile, Sezioni Unite, Sentenza n. 2612 del 01/02/2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *